Omero Moretti

Azienda Agraria

biologico dal 1992

Omero Moretti produce vini e olio extra vergine d’oliva biologici. È un'azienda a conduzione familiare che ha scelto il biologico nel lontano 1992. Producono un Montefalco Sagrantino DOCG che esportano in tutto il mondo. Vinificare con i dettami dell'agricoltura biologica è stata una sfida pionieristica proposta da Omero. Nel 2001 imbottigliò il primo Montefalco Sagrantino DOCG con la certificazione biologica a Montefalco! 

Nella nostra cantina prevale un atteggiamento poco invasivo nei confronti del vino: un atteggiamento low-invasive perché high-tecnology. Sfruttiamo il meglio tutto ciò che la tecnologia può offrirci: per la fermentazione del Sagrantino abbiamo coinvolto l'Università degli studi di Perugia e abbiamo selezionato con loro i lieviti autoctoni dalle nostre uva. Già da anni la partenza della fermentazione del Montefalco Sagrantino DOCG avviene attraverso l'utilizzo di pied de cuvè da uve aziendali. Questo ci ha portato a evidenziare le caratteristiche olfattive proprie del vitigno: i piccoli frutti a bacca rossa sono molto spiccati specialmente nelle annate con una maturazione lenta. Per la prossima vendemmia attiveremo un'ulteriore collaborazione per selezionare i lieviti del Trebbiano Spoletino, un vitigno autoctono di grande acidità. I dettami dell' agricoltura biologica concedono l'utilizzo di colla di pesce, caseina e albumina, ma noi le evitiamo. Tanto da aver già ottenuto la certificazione vegan per il nostro vino rosso IGT. Rispettiamo la vocazione che ogni tipologia di uva esprime e ogni giorno lavoriamo per esaltare l'identità del singolo vigneto. Dal nostro vigneto più vecchio imbottigliamo Montefalco Sagrantino DOCG Vignalunga.

Cosa significa fare agricoltura bio in un vigneto di Sagrantino

Il Montefalco Sagrantino DOCG è un vino di grande longevità, solenne nella sua fitta trama tannica. In passato veniva utilizzato per dire messa, da qui il nome Sagrantino (sacer lat. sacro). Il vitigno Sagrantino matura tardi: a metà ottobre è ancora in vigna. Per far rimanere i grappoli al riparo da malattie si deve lavorare molto. Un impegno costante da febbraio a ottobre, che coinvolge in vigna tutta la famiglia e i nostri tre collaboratori. Uno sforzo fatto per assicurare che l'uva arrivi in cantina in condizioni ideali, anche nelle annate più difficili. In agricoltura biologica si deve stimolare la capacità di resistenza della pianta senza usare insetticidi e anticrittogamici. Solo in annate particolarmente difficili ricorriamo a rame e zolfo. Questi due elementi non possono guarire le piante, ma possono fermare l’avanzata di muffe e funghi, e spesso ci sono stati d'aiuto nel coltivare un vitigno tardivo come il Sagrantino. Il Sagrantino ha una spiccata vigoria fogliare. Per noi è molto importante la perfetta maturazione dell'uva, quindi dobbiamo defogliare manualmente le viti durante diverse sessioni. Questo ci ha portato a conoscere profondamente ogni angolo dei nostri vigneti. Il nostro approccio cambia da vigneto a vigneto, a seconda della vigoria e del suo equilibrio. I grappoli giunti a perfetta maturazione sono selezionati a mano e trasportati velocemente in cantina. Tutto questo per garantire un'uva in perfetta forma, che darà un ottimo vino!

>